Abete Abies concolor

L’Abete Abies concolor fa parte delle conifere sempreverde, origina dall’America settentrionale, è un albero caratterizzato da una crescita piuttosto lenta capace di raggiungere i 15-25 metri di altezza, ed i 3-8 metri di larghezza.

Caratteristiche dell’abete

Con l’avanzare dell’età questo  tipo di abete tende ad assumere una forma più allungata, a candela, ha un fusto eretto, e presenta ramificazioni che sono orizzontali e soltanto i rami vicino al suolo hanno una tendenza verso il basso.

Il fogliame è formato da aghi, lunghi 4-7 cm con un colore verde-bluastro rivolti verso l’alto. In primavera tende a produrre infiorescenze femminili e maschili di differente colore, seguite da legnose pigne che cadono in autunno dall’albero rilasciando i semi.

Si tratta di un albero adatto come esemplare singolo, ha bisogno di molto spazio per potersi sviluppare al meglio, ci sono alcune cultivar con aghi molto colorati.

L’abete del Colorado

L’abete del Colorado, noto anche come abete bianco oppure argentato, è una conifera che origina degli Stati Uniti occidentali, ha un habitat naturale ed in particolare è rappresentato dai pendii delle Montagne Rocciose.
Allo stato spontaneo potrebbe raggiungere pure i  40 metri di altezza ed in genere assume una forma a cono stretto nel tempo, con un diametro solitamente che non supera i 150 cm.

Nei vecchi alberi una caratteristica importante è l’assenza di rami nella parte bassa del tronco, difatti, potrebbe essere libero da rami da un terzo a metà della sua altezza.

Le foglie sono lineari e lunghe fino a 6 cm con apice smussato. Nei rami più alti gli aghi sono più piccoli e incurvati a differenza di quelli dei rami più bassi. Il colore varia dal grigio blu al grigio verde,  la corteccia è levigata, ma con l’età tende a diventare squamosa, di un bel grigio cenere chiaro con tanti anfratti da cui fuoriesce della resina.
Il colore, negli alberi vecchi, potrebbe cambiare al rosso-bruno, i fiori maschili sono gialli, alla base del ramo, mentre quelli femminili sono giallo-verdi, eretti,  sono raccolti in grappoli separati sulla stessa pianta e spuntano in primavera.

I frutti hanno una forma a cono cilindrico, eretti, fino a 10 cm di lunghezza, sono inizialmente verdi e porpora, in seguito il colore diventa marrone.
Per quanto riguarda l’impollinazione avviene a fine primavera, grazie soprattutto al vento, e la maturazione del cono avviene per fine anno, difatti, risultano pronti alla metà dell’autunno, quando cadono e si rompono in vari pezzi al disperdersi dei semi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *